Non capisco perché vendano zucche vuote per Halloween: basta guardarsi intorno

La ricorrenza ( non mi piace definirla festività) di Halloween ha origine nella cultura anglosassone, precisamente nasce tra i celti, un popolo che abitava già prima di Cristo in una larga zona dell’attuale Europa, estesa dalle isole Britanniche al bacino del Danubio. I celti erano divisi in vari gruppi: Britanni, i Galli, i Pannoni, i Celtiberi e i Galati. Questi popoli avevano una comune base linguistica, una medesima origine etnica ma soprattutto una visione culturale e religiosa simile.
La cultura celtica, contemporanea a quella greca prima e romana poi, aveva differenze profonde con queste ultime. Dal punto di vista religioso adoravano divinità legate alla natura, ad esempio una significativa importanza religiosa veniva attribuita alla quercia; inoltre credevano nella reincarnazione, o meglio, nella trasmigrazione delle anime da un corpo all’altro, per questo praticavano anche sacrifici umani. Non tutti sanno che l’attuale festa di Hallowen discende proprio da questa credenza. Infatti, essendo il “capodanno” celtico il 1° novempre (Samahain ), quando l’estate finiva e la vita si fermava, l’inizio del mese di Samahain doveva cominciare con questa festa legata al culto dei morti, i quali si credeva in questa notte fossero richiamati sulla terra per unirsi ai vivi e prenderne il possesso.
Il famoso “trick or treat?”, vale a dire “dolcetto o scherzetto?” significa in realtà “sacrificio o maledizione”.
In definitiva, come si puo comprendere, la cultura celtica non possedeva la complessità speculativa del mondo delle idee di Platone e nemmeno del culto dei defunti romano.
Grecia e Roma ci hanno regalato una civiltà che ha creato l’arte e la filosofia, che ha generato il bello.
La civiltà latina ha superato quella anglosassone per questi motivi.
E francamente trovo la festa di Hallowen, figlia di un mondo nord europeo primitivo e violento, prima ancora che horror, francamente ineluttabilmente il trionfo della bruttezza.

P.S.Trovo, inoltre, pretestuoso discettare se l’origine di questa festa sia americana o Europea. Ricordo,infatti, che l’America , gli Stati Uniti sono , certo, un insieme di molte culture, di cui, però, solo una minima parte ha origine sul quel territorio (indios) e per larga parte ha invece radici europee: inglesi in primis e poi anche spagnole. Non per nulla la lingua più parlata negli USA è l’inglese, storpiato ma pur sempre inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate